Flop Ten

Dopo la TOP10 provo a stilare con le relative motivazioni la lista dei 10 titoli che proprio non mi sono piaciuti

Basandomi esclusivamente sulla mia collezione e gusti personali vorrei però provare ad elencare la mia personalissima Flop 10, in ordine decrescente:

# 10 : Ten

Giochettino tanto per passare 20 minuti con un bimbo della seconda elementare.

# 9 : Trabocchetto

Tra i miei primi giochi da tavolo. Era carino far cadere le biglie avversarie fino poi a scoprire che le scelte non erano guidate da tutta questa tattica.

# 8 : Zombies !!!

Il fatto che sia prettamente competitivo, che tu possa morire e “resuscitare” infinite volte, che tu possa vincere dopo un tot di zombie uccisi (non ha alcun senso!), lo rende un po’ “fuori tema”. Con regole Home Made acquisterebbe appeal. Recenzione.

# 7 : Il Castello del Diavolo

Pressoché tendente allo zero l’ambientazione. Resta carino dati i ruoli nascosti, ma gli preferisco altri titoli. Recensione.

# 6 : Non t’arrabbiare

Non ci sono scelte, tiri e muovi. Fortuna e nient’altro.

# 5 : S.p.q.Risiko!

Le regole semplicistiche e dall’alta incidenza aleatoria del classico Risiko! con in aggiunta, a differenza del citato, al posto degli obbiettivi segreti come scopo del gioco, un totalizzare punti vittoria. Calcolandoli di turno in turno, rendendo il titolo lento. Noioso.

# 4 : Stalag 17

Anche questo titolo sarebbe potuto essere sviluppato maggiormente: il bluff è inutile come bere un caffé amaro al pranzo di Natale perché si è a dieta. Recensione.

# 3 : Ambra

Niente, non riesco a trovarci profondità. Troppo semplicistico… aspetto impaziente la crescita dei nipoti per poterlo almeno affrontare un poco prima di cestinarlo.

# 2 : Cards against humanity

Sinceramente, alla prima partita ho visto i compagni di gioco divertirsi e anche io mi son sbellicato. Non ricordo il perché. Neppure fossimo stati ubriachi. Riproposto altre due/tre volte i temi forti e pesanti/importanti trattati con brutale ironia, lo rendono un titolo per stomaci forti e coscienze poco sensibili. Fortunatamente è un Print&Play quindi non costato nulla.

And the winn… ehm the loser is :

# 1 : Lupin The Third

Dalle potenzialità disumane, le miniature carine il gioco non decolla, resta piatto. Per me molto poco divertente, frustrante. Chi interpreta Zenigata non si sente partecipe, in quando compie mosse che sarebbero state tranquillamente effettuate da qualsiasi automa. Delusione. Della lista il titolo che assolutamente non apparecchierei.

 

*** AGGIORNAMENTO 24/07/2017 ***

Recuperate le miniature, che andranno ad integrare con schede custom “Betrayal at house of the hill” ho BRUCIATO (si proprio dato fuoco) al gioco Lupin e alla sua espansione.

Ciò come monito a me stesso.

 

 

Ditemi la vostra lasciando un commento!