Recensione #129: Ride – Gioca o muori

RIDE – GIOCA O MUORI

 

Da 1 a 4 giocatori del 2019 per la durata al massimo di 50 minuti

Età consigliata da 10

Designer: 
Luca Maragno

Publisher: Pendragon Game Studio

 

 

Panoramica e descrizione in breve :

Il gioco è tratto dal quasi omonimo film italiano “Ride – Corri o muori”. Ogni giocatore sarà rappresentato da un biker (corridore in bicicletta) dalle proprie peculiarità. 

Giocando carte dovremo cercare di riuscire a tagliare per primi il traguardo, sarà comunque sufficiente restare “vivi”.

Durante il percorso potremo trovare trappole o eventi spiacevoli che possono minare le qualità del nostro personaggio, fino a causarne la morte.

Oltre a ciò è altamente probabile il presentarsi di un motociclista in nero, “Black rider”, che armato di fucile darà non poca noia ai giocatori.

 

Materiali e considerazione finale :

il tutto si restringe in una manciata di carte e pedine di cartone. Il dado è modificato opportunamente.

Il gioco non mi ha entusiasmato, la possibilità di fare bastardate agli altri partecipanti è limitata e la fortuna la fa troppo da padrona.

Premesso questo comunque una partita di tanto in tanto la si può fare, anche perché il titolo propone diversi livelli di sfida, sempre più difficili, con la possibilità di essere affrontati uno dietro l’altro in modalità campagna.

 

VOTO : 6

Le foto sono state reperite tramite la ricerca di Google e salvate da siti  esterni. Tutti i diritti di queste sono riservati ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.