Recensione #118: Chronicles of Crime

CHRONICLES OF CRIME

Da 1 a 4 giocatori del 2018 60/90 minuti a scenario

Età consigliata da 12

Designer: David Cicurel

Publisher:  Lucky Duck Games

 

Contenuto:

  • Carte personaggio
  • Schede luogo
  • Schede specialisti
  • Carte indizi
  • Occhiali per la “realtà virtuale”
  • Plancia
  • Block notes

 

Panoramica e descrizione in breve :

Un’anteprima anche su Ludoluca! Presto disponibile nei negozi.

Non vedo l’ora di metterci le mani sopra, e si parla probabilmente di fine Ottobre/ metà Novembre, e spero di poterci passare un discreto tempo durante le feste natalizie.

Si perché, al momento che scrivo, il titolo non è ancora disponibile ma è il mio secondo kickstarter e mi sarà spedito non appena disponibile.

Sarà localizzato in italiano e oltre tutti i componenti aggiuntivi che solo coloro che hanno partecipato alla campagna potranno avere, sarà corredato dagli occhialetti per la “realtà virtuale”.

Vestiremo i panni di investigatori che dovranno visitare e controllare luoghi della città, interrogare persone siano esse testimoni o specialisti e verificare indizi.

Tutto questo grazie ad un’app su smartphone (gratuita multilingua) che andrà a scansionare il codice QR della carta o scheda relativa e mostrerà, in base allo scenario scelto inizialmente, del testo inerente al caso.

Oltre a ciò saremo chiamati a visualizzare sul dispositivo scene del delitto o simili, dove con o senza l’aiuto degli occhiali appositi dovremo indicare verbalmente tutto quello che vediamo. Tale compito sarà affidato solo ad un giocatore del gruppo e da quanto da lui affermato, gli altri cercheranno tra le carte indizio quelle opportune.

Ogni carta scansionata che sia luogo indizio testimone o specialista interrogato farà avanzare il tempo. Non è escluso che andare in un luogo in due momenti diversi della giornata possa far capitare qualcosa di diverso.

 

Quando penseremo di avere la soluzione, potremo tornare alla centrale di polizia ed esporre le nostre osservazioni debitamente documentate al capo.

Materiali e considerazione finale :

Da quello che se ne può reperire in rete, i materiali sono ottimi e funzionali. Le carte, nonostante siano comunque poi collocabili nell’inserto della scatola, non vale la pena imbustarle. La scansione del codice QR potrebbe subirne.

Disponibili anche due espansioni che ci portano ad affrontare scenari su luoghi tempi diversi.

Grazie all’app i materiali saranno riutilizzabili per future espansioni, il personaggio vittima di uno scenario non è escluso possa essere un complice dell’assassino in una avventura diversa. Inoltre dona colore con apposite colonne sonore.

Ovviamente ogni scenario sarà giocabile una sola volta, dato che scoperta la soluzione potreste solamente fare a gara nell’impiegare meno tempo possibile.

Un deciso passo in avanti per i giochi investigativi.

VOTO : 8

 

 

Le foto sono state caricate dagli utenti di Boardgamegeek su boardgamegeek.com e possono non riferirsi all’edizione posseduta nella mia collezione. Tutti i diritti di queste sono riservati ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.