Recensione #116: Bunga Republic

BUNGA REPUBLIC

Da 3 a 11 giocatori del 2011 30 minuti

Età consigliata da 16

Publisher:  Associazione Finestre culturali

 

Contenuto:

  • 95 Carte
  • 8 Cartoncini con obbiettivi personali

 

Panoramica e descrizione in breve :

Nei panni di spietati politici dovremo cercare di assolvere il nostro obbiettivo segreto pescato casualmente ad inizio partita.

Per farlo giocheremo carte :

  • Carte “soldi“, con le quali assumere “escort“;
  • Carte “escort“, con le quali corrompere “amici“;
  • Carte “amici” con le quali ottenere “poltrone
  • Carte “poltrone“, ovvero cariche politiche di varia natura che permettono di ottenere più soldi.

Due le particolarità. La prima è che alcune carte permettono azioni illegali e, per quanto più potenti, hanno il rischio di poter essere scoperte e subire di conseguenza malus.

La seconda è che è tutto lecito. Mi spiego meglio: è possibile fare accordi sottobanco, scambiare “pizzini”, promettere e poi tradire tali accordi, corrompere, rubare ecc… tutto pur di raggiungere il proprio scopo.

Materiali e considerazione finale :

La scatola è di cartone leggero e tende a subire l’usura, mentre le carte e i cartoncini degli obbiettivi segreti sono di materiale ottimo.

Ogni immagine raffigurata è disegnata a mano e il testo aumenta l’ilarità della partita.

Caciarone e molto divertente, visto il tema l’età consigliata sale un pochino.

E’ espressamente indicato che ogni riferimento, luogo, nome è puramente casuale e tutto ruota alla mera goliardia ludica. Anche se l’amico “Emilio Fido“…

Lo consiglio vivamente, ma almeno da 4 giocatori in su.

VOTO : 7,5

 

 

Le foto sono state reperite in rete da

www.milanotoday.it

repubblica.it

e non sono relative all’edizione posseduta nella mia collezione e scattate dal sottoscritto. Tutti i diritti di queste sono riservati ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.