Recensione #115: Pocket Mars

POCKET MARS

Da 1 a 4 giocatori del 2017 20 minuti

Età consigliata da 10

Designer: Michał Jagodziński

Publisher:  MS Edizioni

 

Contenuto:

  • Carte
  • Cubetti di legno colorati
  • Token di legno bianchi

 

Panoramica e descrizione in breve :

Marte ci ha da sempre affascinato ed è stato protagonista di pellicole cinematografiche e romanzi. Anche tra i GdT (Giochi da tavolo) il pianeta rosso trova il suo spazio… seppur questo titolo, veramente pocket, di spazio ne occupa ben poco.

Senza entrare particolarmente nello specifico delle regole lo scopo del gioco è totalizzare più punti vittoria degli avversari collocando i coloni del proprio colore sugli avamposti di Marte prelevandoli dalla terra.

Giocando carte si effettueranno azioni di posizionamento e potenziamento di energia alla navicella.

Quando un giocatore collocherà il suo quinto astronauta su Marte s’innesca la fine della partita. I punti finali saranno dati da quanti e da come saranno disposti i coloni sugli avamposti, da quanti sono rimasti sulla navicella e dall’energia di quest’ultima.

Materiali e considerazione finale :

Il gioco prevede una modalità in solitario davvero ben studiata. Le azioni subiscono leggere modifiche e un’intelligenza artificiale comanderà una navicella nemica.

Diciamo che non è immediato, ma dopo un “giro di prova” sarà padroneggiabile.

L’esperienza conta fino ad un certo punto dato che poteri ed azioni sono comunque informazioni disponibili a tutti e dopo una/due partite i giocatori saranno “livellati”, rendendo anche la paralisi d’analisi irrisoria.

Scatola davvero piccola, anche se poi “apparecchiato” il suo spazio lo necessita. Probabilmente per le meccaniche in più giocatori preferisco altri titoli, ma dandomi la possibilità di un bel solitario

non lo boccio.

Possibilità di attuare bastardate contro gli avversari.

VOTO : 6

 

 

Le foto sono state caricate dagli utenti di Boardgamegeek su boardgamegeek.com e possono non riferirsi all’edizione posseduta nella mia collezione. Tutti i diritti di queste sono riservati ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.