Recensione #103 : La Famiglia

LA FAMIGLIA

Da 2  a 4 giocatori del 2017 40 minuti

Età consigliata da 10

Designer: Thomas Mazzantini, Samuele Sai

Publisher: GateOnGames

 

Contenuto:

  • 1 plancia
  • 8 cubetti (due per ognuno dei 4 colori)
  • 55 carte

Panoramica e descrizione in breve :

Il Boss dei boss è prossimo al ritiro, i giocatori, reclutando malviventi, dovranno accumulare punti rispetto in modo da disporne più degli altri quando questo accadrà.

Ogni giocatore può assoldare scagnozzi e collocarli definitivamente in uno dei massimo due covi : “colonne di carte”.

Il gioco si compone in 3 round scanditi dalla carta retata, mescolata tra le ultime 5 del mazzo di pesca.

Ogni giocatore pesca tre carte, e se ne scoprono tre sul tavolo. Queste rappresentano gli scagnozzi che è possibile reclutare in strada.

Al proprio turno un giocatore può porre davanti a se una carta che ha in mano, secondo delle regole di posizionamento oppure prendere in mano una carta scagnozzo dalla strada sostituendola con una del mazzo pesca.

Ogni scagnozzo ha una propria abilità.

Ogni volta che viene palesata la carta retata:

  • si controlla chi ha soddisfatto una condizione “Prima della retata” casualmente stabilita ad inizio round;
  • ogni giocatore scarta tutte le carte del covo che ha il maggior numero di punti indagine;
  • si verificano le condizioni della carta “Dopo la retata”, casualmente stabilita ad inizio round;
  • si sommano i punti del covo rimanente.

Al termine del terzo round chi ha più punti rispetto è il vincitore.

 

Materiali e considerazione finale :

I disegni sulle carte sono molto belli. Il gioco è ripetitivo, non vi è particolare interazione. Durasse meno potrebbe anche invogliare ad intavolarlo più spesso. Magari come piccolo passatempo con bambini da 9 anni in su, ma, nel caso, preferisco tanti altri titoli.

Regole molto semplici e s’impara immediatamente a giocare.

 

VOTO : 4,5

 

 

Le foto sono state caricate dagli utenti di Boardgamegeek su boardgamegeek.com e possono non riferirsi all’edizione posseduta nella mia collezione. Tutti i diritti di queste sono riservati ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.