Recensione #102 : 7 Wonders DUEL

7 WONDERS DUEL

Da 2  giocatori del 2015 30 minuti

Età consigliata da 10

Designer: Antoine Bauza, Bruno Cathala

Publisher: Asmodee Italia

Indipendente dalla lingua.

Contenuto:

  • 1 indicatore forza militare
  • 1 plancia
  • 66 carte Epoca (23 prima – 23 seconda – 20 terza)
  • 7 carte Gilda
  • 12 Carte Meraviglia
  • 14 Segnalini (4 Esercito 10 Progresso)
  • 31 monete dal taglio 1 – 3 – 6
  • 1 blocco segnapunti

Panoramica e descrizione in breve :

I due giocatori dovranno gestire una civiltà, costruire strutture e meraviglie per realizzare, alla fine del terzo round (terza Epoca), la città migliore.

E’ possibile vincere anche prima del termine della terza Epoca in due modi distinti :

  • Valore militare
    • essere riusciti a portare il segnalino Conflitto sulla città opposta
  • Supremazia scientifica
    • essere riusciti a collezionare 6 simboli diversi di progresso scientifico

Altrimenti, al termine del terzo round vengono contati i punti vittoria forniti dalle strutture/meraviglie create, dai soldi racimolati e dai segnalini progresso.

 

I tre round si compongono ognuno posizionando in uno schema ben definito, diverso da epoca ad epoca, le carte dell’epoca in questione, con la particolarità che alcune sono a faccia in su e altre coperte.

A turno i giocatori andranno a pescare una carta “scoperta”, eventualmente liberandone altre per la successiva pesca dell’avversario, che permetteranno:

  1. di ottenere risorse oppure,
  2. di essere scartate per guadagnare soldi
  3. essere utilizzare per costruire una Meraviglia

A forza di collezionare (e acquistare!) risorse sarà possibile avere sconti sulle future carte, potenziarsi scientificamente o militarmente.

 

Sarà possibile creare solo 7 meraviglie in totale, tra quelle disponibili. Ve ne sono 12, ma ad inizio partita se ne scelgono 4 ciascuno per un totale di 8 a partita.

Materiali e considerazione finale :

I materiali sono ottimi e funzionali. niente di trascendentale ma le illustrazioni sono davvero evocative. Davvero belli i colori e l’artwork utilizzato.

Trovo il titolo davvero ben fatto e appagante. Le prime partite sono sempre molto tirate e disporre di tre tipi di strade per giungere alla vittoria, pone i giocatori a prestare attenzione non solo a quello che collezionano ma anche a quello che lasciano all’avversario.

A mio avviso un 1VS1 che non deve assolutamente mancare nella collezione di un boardgamer.

VOTO : 7.5

 

 

Le foto sono state caricate dagli utenti di Boardgamegeek su boardgamegeek.com e possono non riferirsi all’edizione posseduta nella mia collezione. Tutti i diritti di queste sono riservati ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.