Recensione #78 : Saboteur


SABOTEUR

Da 3 a 10 giocatori del 2004 da 30 minuti

Età consigliata da 8

Designer: Fréderic Moyersoen

Publisher: AMIGO Spiel + Freizeit GmbH

Contenuto:

110 carte divise in carte Tunnel, tesoro e pepite (punti vittoria)

Regolamento e descrizione in breve :

In Saboteur saremo degli gnomi / nani che, collaborando, dovremo scavare gallerie con l’obbiettivo di raggiungere pepite d’oro ad ogni round. Per farlo giocheremo carte percorso dalla propria mano (conosciuta solamente a noi stessi), al fine di collegare l’entrata del tunnel alla destinazione tesoro, che è uno su tre possibili destinazioni nascoste.

Il setup è rapido :carta di partenza e le tre coperte di destinazione di cui una mescolata contenente il tesoro distanti “un tot carte“.

Una volta terminato il percorso, partendo nella costruzione dall’entrata,  o esaurite le carte fallendo nella ricerca, termina un round. Dopo tre round chi avrà collezionato più pepite sarà il vincitore.

Ogni gnomo è dotato di tre oggetti inizialmente intatti :

  1. piccone
  2. lampada ad olio
  3. carrello

Oltre che giocare carte percorso, potremo scartare carte dalla mano in modo da pescarne altre dal mazzo comune coperto, oppure colpire gli altri giocatori manomettendo uno dei loro oggetti impedendogli così di “scavare“; Potremo anche giocare riparazioni agli oggetti.

Ma perché impedire agli altri di “scavare” se è un collaborativo?

Segretamente ogni giocatore avrà un ruolo e, in base al numero di giocatori, potranno esservi o meno uno o più “sabotatori“. Questi ultimi collezioneranno pepite (punti vittoria) solo se al termine del round  il percorso non collegherà l’entrata del tunnel alle pepite.

Oltre alle carte “tunnel“, che possono riportare tratti dritti, incroci, curve, ve ne sono di “frane” e vicoli ciechi che complicano la strada alla destinazione.

Al termine del round, con un metodo di pesca il cui fattore fortuna è notevole, si acquisiscono punti pepita.

Le carte punteggio da pescare variano in base se al fatto se a pescarle è il giocatore che ha concluso correttamente il percorso o meno.

 

Materiali:

Solo carte dalla dimensione ridotta. Ben telate, consiglio nel caso di imbustare solo quelle tesoro/carbone onde evitare di renderle individuabili se rovinate. Ho l’edizione con scatola in metallo, sempre di facile portabilità.

Considerazione finale :

I giochi di bluff hanno un particolare fascino per il sottoscritto. Il gioco è indipendente dalla lingua ed è reperibile ad un costo modesto ( 8 euro ). In tre giocatori lo sconsiglio vivamente. Con un numero di partecipanti adeguato invece la cosa diventa molto divertente, data anche la possibile presenza di più di un sabotatore. Il fattore fortuna è considerevole, in quanto i punti totalizzati sono dipendenti dalla pesca di carte ricompensa.

Ci sono espansioni che forniscono nuovi ruoli segreti e la possibilità di fare punti anche in altri modi, ma non sono il tipo da snaturare troppo l’idea originale.

Non abbiamo bisogno di un piano di gioco particolarmente grande e non è un gioco da poter affrontare all’aperto: le folate di vento potrebbero essere particolarmente fastidiose!

Titolo a mio avviso da avere in collezione, perché di facile comprensione e proponibile sia come “antipasto” per sessioni ludiche più sostanziose, o per chiusura serata in caso non si sia ancora fatta una certa ora.

VOTO :

Le foto sono state caricate dagli utenti di Boardgamegeek su boardgamegeek.com e possono non riferirsi all’edizione posseduta nella mia collezione. Tutti i diritti di queste sono riservati ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.