Recensione #72 : Ghost for Sale

GHOST FOR $ALE

Da 3 a 5 giocatori del 2007 da 40 minuti

Età consigliata da 10

Designer: Acchittocca, Virginio Gigli

Publisher: What’s Your Game?

Regolamento e descrizione in breve :

Nei panni di improbabili facoltosi, ci troviamo in Scozia con il compito acquistare manieri e castelli il cui valore sarà dipendente da quanti fantasmi vi ci “vivono”. Per farlo dovremo utilizzare bluff e risorse per capire se qualcuno mente o meno nell’aver visto un fantasma o no sul bene da acquistare.

Il gioco si svolge in 2 turni (uno per i Manieri ed uno per i Castelli) ognuno diviso in queste fasi:

  1. Ogni giocatore (di nascosto dagli avversari) decide se mentire o dire la verità
  2. Tutti i giocatori piazzano  gettoni dichiarazione mostranti fantasma/quadro sotto ai beni da acquistare
  3. Si esegue un’asta nascosta per acquisire informazioni sugli altri partecipanti
  4. Si esegue un’asta nascosta per comprare i beni
  5. Si conta il valore dei beni in base ai fantasmi che li abitano dopo aver rivelato se i gettoni sotto essi sono veritieri o menzonieri e si consegnano agli acquirenti.

 

Al termine del secondo turno chi sarà riuscito ad avere il totale del valore dei possedimenti più alto sarà il vincitore.

 

Materiali:

Le carte sono abbastanza resistenti ma vorrei valorizzare i disegni. Tutto in stile fumetto/cartoon ma non dispiace.

La scatola è decisamente troppo grande per quello che contiene.

Considerazione finale :

Il gioco è semplice ma profondo: il cercare di capire chi stia partecipando mentendo e intuire il valore dei beni è intrigante. Troppo alta comunque l’incidenza della fortuna.

Dovremo bilanciare bene i soldi nella fase di asta delle informazioni per averne di disponibili in fase di acquisto poi dei beni.

Secondo me il gioco non è male, ma riesco ad apparecchiarlo difficilmente preferendone altri titoli.

VOTO :

Le foto sono state caricate dagli utenti di Boardgamegeek su boardgamegeek.com e possono non riferirsi all’edizione posseduta nella mia collezione. Tutti i diritti di queste sono riservati ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.