Recensione #67 : Il Labirinto Magico

IL LABIRINTO MAGICO

Da 1 a 4 giocatori del 1986 da 20 minuti

Età consigliata da 6

Designer: Max J. Kobbert

Publisher: Ravensburger

Contenuto:

  • Plancia
  • Tessere per il labirinto
  • 4 cilindri in legno colorati (pedine giocatori)
  • Carte raffiguranti i “tesori”

Regolamento e descrizione in breve :

Si posizionano a caso sulla plancia le tessere labirinto in modo da riempirla completamente. Ne avanzerà una.

Ogni giocatore estrae casualmente una pedina (questo per non avvantaggiare nessuno) e la pone sull’angolo relativo al proprio colore.

Si distribuiscono in numero uguale le carte ai giocatori senza guardarle.

A turno, ogni giocatore, guarda la prima carta del proprio mazzetto così da memorizzare il tesoro che dovrà raggiungere. Prende la “tessera labirinto avanzata” e la inserisce all’inizio di una fila (linea o colonna) del labirinto, facendo scorrere le tessere e uscirne un’altra che sarà utilizzata dal giocatore successivo.

Unica regola è che la mossa non può annullare quella precedente, ovvero non sarà possibile inserire la tessera sulla stessa fila nel senso inverso al turno immediatamente precedente.

Poi potrà muovere la propria pedina in un punto qualsiasi del labirinto purché resti “sulla strada“, ovviamente non potrà oltrepassare muri. Quando la pedina si posizionerà sopra il tesoro raffigurato sulla propria carta, potrà collezionarla a faccia in su, guardare la carta successiva e passare il turno.

Terminate le carte il giocatore dovrà tornare sulla casella di partenza. Il primo che vi riesce vince.

Per i più piccoli è possibile far guardare tutte le carte del proprio mazzo, così da raggiungere il tesoro più vicino o che ritengono migliore collezionare prima.

Materiali:

Tessere di cartone resistente, carte un poco leggere ma non devono essere mescolate in modo particolarmente forsennato.

Considerazione finale :

Gioco semplice per tutta la famiglia. C’è molta iterazione indiretta, in quanto lo scorrimento creato da un giocatore cambia la conformazione del labirinto facendo probabilmente saltare i piani di quelli successivi. Non mi dispiace affatto giocarci con i più piccoli.

VOTO :

Le foto sono state caricate dagli utenti di Boardgamegeek su boardgamegeek.com e possono non riferirsi all’edizione posseduta nella mia collezione. Tutti i diritti di queste sono riservati ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.