Recensione #62 : Stalag 17

STALAG 17

Da 2 a 5 giocatori del 2011 da 30 minuti

Età consigliata da 12

Designer: Óscar Arévalo

Publisher: Gen-X Games

Contenuto:

  • Carte
  • 6 dadi di cui 5 speciali e uno normale a sei facce
  • Tocken vari (tra i quali bandiere nazionalità prigioniero, gettoni con valore di “allerta”)

Regolamento e descrizione in breve :

I giocatori scelgono la nazionalità dei propri prigionieri ed il loro scopo sarà farne evadere 3.

Si inizia tutti con una mano di due carte a testa. A turno un giocatore tira tutti i dadi generando le “condizioni di fuga“.

I dadi speciali indicheranno gli oggetti necessari, il dado normale la lunghezza del tunnel.

Le azioni possibili al proprio turno :

  1. pescare due carte dal mazzo centrale;
  2. mettere in gioco , di fronte a se, una carta coperta (questa potrà essere parte parte del piano di fuga indicato dai dadi come no!) poi pescare una carta;
  3. scartare carte (3 o più dello stesso tipo oppure 5 ma di tipo diverso);
  4. pescare una carta dagli scarti e una dal mazzo;
  5. dichiarare la fuga

 

In qualsiasi momento si possono controllare le proprie carte in gioco (segrete per gli altri giocatori).

 

Quando un giocatore dichiara la fuga si verifica, girando le carte che ha di fronte a se giocate, che tutti gli elementi del piano di fuga indicati dai dadi siano presenti sulle stesse.

Se riesce il giocatore ottiene un gettone prigioniero (dovrà collezionarne 3) e tanti di punti allerta quanto la somma dei relativi valori sulle carte che gli son rimaste in mano. I punti di allerta aumenteranno la lunghezza la lunghezza del tunnel. Lunghezza in questo modo che può diversificarsi da giocatore a giocatore.
Anche gli altri giocatori riceveranno punti “allerta“. Dovranno sommare sia le carte che hanno in mano e quelle in gioco ma sottraggono 3 per ogni prigioniero ancora non liberato.


Materiali:

Carte sottili e facilmente rovinabili, scatola enorme per i componenti che contiene.

I dadi speciali hanno uno stile accettabile così come i disegni. Tocken di robusto cartone.

Considerazione finale :

Il gioco non raggiunge la sufficienza. Pur essendo un filler facilmente spiegabile, non ci trovo alcun bluff. A mio avviso resta piatto. Unica nota positiva il fatto che la fuga (lunghezza tunnel) sarà sempre più difficile con il diminuire dei prigionieri da liberare. Così chi è indietro ha modo di recuperare.

VOTO :

Le foto sono state caricate dagli utenti di Boardgamegeek su boardgamegeek.com e possono non riferirsi all’edizione posseduta nella mia collezione. Tutti i diritti di queste sono riservati ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.