Recensione #49 : Tobago

TOBAGO

tobagoDa 2 a 4 giocatori del 2009 da 60 minuti

Poco testo sulle carte

Età consigliata da 12

Designer: Bruce Allen

Publisher: Zoch Verlag

Contenuto:

  • 3 parti di tabellone più 3 raccordi per l’assemblaggio.
  • carte indizio
  • carte tesoro con 2 maledizioni
  • 4 capanne, 3 statue, 3 palme, 21 amuleti
  • 4 jeep (pedine giocatore di colore diverso),
  • 60 rose dei venti (15 per colore),
  • 68 marcatori di sito (17 per colore) e il regolamento

 

Regolamento e descrizione in breve :

Nei panni di cercatori di tesori, a bordo delle proprie fuoristrada, i giocatori viaggeranno su una mappa tra laghi, montagne, spiaggia e foreste cercando di raccogliere il maggior numero di ori.

Per farlo sveleranno carte mappa (indizio) che specificheranno, sempre meglio, il luogo in cui un tesoro è sepolto. Ci sono quattro tipi di tesori, contrassegnati dai colori bianco, marrone, nero e grigio.

Quando sarà sicura la locazione potranno muoversi con il fuoristrada e recuperarlo, premiando anche quei giocatori che avranno giocato carte indizio per quel preciso tesoro.

tobago2Casualmente potrà essere più o meno remunerativo e addirittura maledetto!

Dopo ogni volta che viene localizzato un tesoro si rivelano degli amuleti sulla mappa per mezzo dello sguardo delle statue. Tali amuleti possono essere raccolti dai giocatori che scartandoli usufruiranno di azioni aggiuntive.

Il gioco finisce al termine delle carte tesoro e vince chi ha più ori.

Materiali:

Molto belli i disegni e il materiale in generale. Statue moai che sembrano in pietra vera.

Considerazione finale :

Il gioco secondo me non ha l’apprezzamento che meriterebbe. E’ rapido da imparare e l’iterazione con gli altri è molto alta. La fortuna la fa da padrona, ma un’attenta strategia porterà a collezionare amuleti e raccogliere ori nei momenti opportuni. Molto piacevole.

VOTO : 7,5 

Foto sono state caricate dagli utenti di Boardgamegeek su boardgamegeek.com e possono non riferirsi all’edizione posseduta nella mia collezione. Tutti i diritti di queste foto sono riservati ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.