Recensione #19 : For $ale

FOR $ALE

ForSale01Da 3 a 6 giocatori del 1997 (questa edizione 2005)

Indipendente dalla lingua.

Età consigliata da 8+

Autore : Stefan Dorra

Contenuto:

  • 30 Carte “abitazione” numerate da 1 a 30
  • 30 carte “assegno” con vari valori
  • Gettoni in cartone da 2.000 e da 1.000
  • Regolamento

Regolamento e descrizione in breve:

ForSale002

I giocatori ricevono tanti gettoni fino ad avere lo stesso patrimonio, ma li tengono poi nascosti agli altri.

Dividiamo i due mazzi (assegni e abitazione) e poniamoli coperti al centro del tavolo dopo una bella mescolata. I mazzi devono contenere lo stesso numero di carte e di valore divisibile per il numero di giocatori. Ad esempio se si gioca in 5 possiamo adoperare tutte e 30 le carte abitazione e le 30 assegni.

Il gioco si divide in due fasi :

  • Fase 1 Acquisto immobili

Si scopre un numero di carte “abitazione” pari al numero di giocatori e parte una fase di asta. Il numero riportato sulla carta attribuisce anche il valore della stessa. Il primo giocatore di turno pone davanti a se almeno un gettone “soldo”, il giocatore successivo può aumentare la precedente offerta oppure passare. Chi passa prende la carta con il valore abitazione più basso, recuperando la metà delle monete offerte per il round in corso e non partecipa più all’asta per le restanti carte attualmente scoperte. L’asta continua fino a quando l’ultimo giocatore prende l’ultima carta. Quest’ultimo è l’unico a pagare il totale da lui comunicato, ma sarà il primo ad iniziare l’asta seguente per ulteriori carte abitazione.

Questa fase prosegue fino al termine del mazzo abitazione.

Tutti i giocatori possiederanno lo stesso numero di case abitazione.

  • Fase 2 Vendita degli immobili

Si scopre un numero di carte “assegno” pari al numero di giocatori. Ognuno guardando tutte le proprie carte abitazione ne sceglie una e la pone coperta al centro del tavolo. Quanto tutti avranno scelto si rivelano e si distribuiranno gli assegni dal valore più alto a quello più basso in base all’ordine del valore dell’abitazione giocata.

Al termine del mazzo assegni e quindi anche delle abitazioni in mano ai giocatori, chi sommando i propri assegni e gettoni eventualmente rimasti dalla fase 1 avrà più soldi sarà il vincitore.

Materiali:

Carte ottime sia per l’artwork che per robustezza. Gettoni in cartone standard.

Considerazione finale :

In una scatola portatile, un gioco a mio avviso estremamente piacevole. La seconda partita di fila è quasi d’obbligo.

VOTO : 7

Foto sono state caricate dagli utenti di Boardgamegeek su boardgamegeek.com e possono non riferirsi all’edizione posseduta nella mia collezione. Tutti i diritti di queste foto sono riservati ai rispettivi proprietari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.