Recensione #12: Pictionary

PICTIONARY

Pict1

Da 4 a 16 giocatori Edizione MATTEL

Casa editrice : Parker Brothers del 1985

Molto testo nel gioco

Età consigliata da 10+

Contenuto di questa versione:

  • 123 Carte per adulti (parole più difficili)
  • 83 Carte Junior (parole più semplici)
  • 2 scatoline porta carte
  • 4 carte categoria
  • 4 matite
  • 4 blocchetti di fogli bianchi
  • 1 tabellone
  • 4 cubi colorati
  • 1 dado classico da 6
  • 1 clessidra
  • Foglio istruzioni

Regolamento e descrizione in breve:

Il gioco è a squadre. Ognuna di queste dispone di un cubo colorato diverso da quello delle altre, che fa da pedina sul tabellone. La squadra vincente è colei che supera l’ultima prova dell’ultima casella del percorso sul tabellone.

Il gioco si svolge a turni.

Su ciascuna delle carte, dei due mazzi al centro del tabellone, sono riportate quattro parole o frasi di quattro diverse categorie di diversi colori. Le categorie sono:

  • gialle: persone, luoghi e animali
  • blu: oggetti
  • arancione: azioni
  • verde: difficili

Ogni casella del percorso del colore che indica in genere una categoria.

Pict2Nel proprio turno, il partecipante della squadra che deve disegnare (il ruolo di disegnatore deve essere ricoperto da tutti i membri della squadra a turno), pesca una carta e leggendone la categoria opportuna e la parola da disegnare (definita dalla casella dove è situato il cubo squadra sul tabellone).  Inizia così a disegnare su un foglio di carta cercando di suggerire ai propri compagni di squadra la parola in questione. Non è ammesso includere lettere o cifre nel disegno. Il disegnatore non può parlare.

Se la squadra indovina la parola o frase segreta entro un certo limite di tempo, scandito dalla clessidra, sposta il proprio segnalino avanti nel percorso di un numero di caselle dato dal lancio del dado, e mantiene il turno. Se fallisce, il turno passa alla squadra successiva.

Le caselle sul tabellone sono di varia natura tra cui “STOP” che obbliga a fermarsi su quella anche se il risultato del dado fosse maggiore, “SFIDA” dove tutte le squadre saranno chiamate a concorrere simultaneamente sulla medesima parola ecc…

Materiali:

Perfetti per quello che devono fare.

Considerazione finale :

Le carte sono tante, la suddivisione in facili e difficili rende il gioco adatto a tutti e ne aumenta la longevità. Consiglio squadre composte da un minimo di 2 ad un massimo di 4 partecipanti per squadra.

Sempre divertente, un classico. Anche per chi non sa disegnare (è questo il bello!)  : 7,5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.