Recensione #7 : Piccolo Principe – Costruiscimi un pianeta

PICCOLO PRINCIPE

Costruiscimi un pianetaPiccolo-principe

 

Gioco del 2013

di:                                                                            Distribuito in Italia da :

Antoine Bauza                                                     Asterion
Bruno Cathala
Illustrato da  :
Antoine de Saint-Exupery

da 2 a 5 Giocatori per la durata media di 25 minuti

Secondo appuntamento della rubrica “I CATTIVI”  un titolo dall’evocazione fiabesca e fanciullesca … niente di più sbagliato!

Votato come il miglior gioco dell’anno 2014, il gioco si compone di 80 (ottanta) tessere quadrate illustrate e di 5 token segnapunti.

Con una meccanica di scelta tessere, alla fine ogni giocatore avrà composto davanti a se un pianeta di 16 tessere (un quadrato 4×4) con agli angoli quelle decretanti i punti. Le tessere scoperte in base al numero di giocatori sono a tutti visibili e vi sono disegnati oggetti e/o animali differentemente.

Con la scelta delle tessere “guadagna punti”, in base a quale oggetto o animale è presente sul pianeta, andremo a calcolare chi ne avrà realizzati di più decretando il vincitore.

La “bastardata” sta nello scegliere si la tessera che riteniamo più remunerativa per noi, ma anche nel verificare quali poi lasciamo disponibili da prendere agli altri. Lasciare ad un giocatore (specie se l’ultimo) di prendere la tessera “collezioni 1 punto per ogni rosa che ha il tuo pianeta”, quando il suo pianeta non ne ha nessuna è da subdoli geni del male. Oppure fargli prendere tessere che non solo non gli servono ma che possono addirittura dargli malus.

Le illustrazioni sono originali, eseguite dallo stesso autore del romanzo famosissimo. La meccanica è scorrevole e le cattiverie sono dietro l’angolo in questo titolo che può essere sia giocato da bambini dagli 8 anni, ma anche da adulti inclini ad una partita incentrata sul “colpo basso”.

Un gioco di stimolazione calcolo e strategia per bambini che negli adulti sfocia in malignità ponderate e dolo premeditato.

VOTO PERSONALE : Capolavoro. Per il gioco che è e per quello che trasmette per me è da 9/10

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.