Giocata del 13-04-2016

13-04-2016 – MERCOLEDI’

Partecipanti :

Alessandro Biagini
Luca Niccolini
Simone Pancini

DEAD OF WINTER
Dopo una veloce pizzetta, 2 bischerate parto con la spiegazione a grandi linee delle regole di gioco.
Il Set up era già fatto dalla sera prima.
Scelto l’obbiettivo comune, non particolarmente difficile anche se alla prima lettura la cosa ci spaventa non poco.
Casualmente peschiamo gli obbiettivi segreti personali con una probabilità del 14% che tra noi tre possa esserci un traditore.
Scegliamo i personaggi e finisco con la spiegazione di quello che accade.

I primi turni sono stati ovviamente lenti per le numerose azioni che ognuno deve ponderare di compiere. Poi il timer a 4 minuti ha fatto il suo sporco lavoro di mettere pepe al c..o .
La “colonna sonora” fatta di effetti non genera la suspance e immedesimazione sperata, fatto sta che spengo la cassa a metà partita.

Purtroppo al penultimo turno il morale piomba a zero in maniera repentina nella fase colonia facendo perdere la partita.
Guardo negli occhi prima Alessandro e poi Simone e affermo tristemente : “Abbiamo perso, il morale è sceso a zero con l’obbiettivo non risolto”.
Al che Simone s’illumina e sfoggia un sorriso da vincitore della lotteria nel giorno di Epifania.
“Voi avete perso!” – Esclama – “Io, ho vinto… perché sono il traditore MUAHAHAHAH!!”

Lo sconforto aumenta in me e Alessandro.
Prendo mestamente la carta obbiettivo di Simone e vado a leggere nello specifico…
– Sei il tradire e vinci esaudendo le seguenti opzioni
1. morale a zero OK DONE
2. almeno due sopravvissuti tra i seguaci OK DONE
3. avere in mano 2 medicine e 2 equipaggiamenti FAIL !!!!!!

In mano aveva 3 medicine e 1 equipaggiamento.

risultato abbiamo perso TUTTI !!!!!
Prima partita abbastanza fluida, ma assolutamente un titolo da rigiocare quanto prima.

2 pensieri riguardo “Giocata del 13-04-2016

  • 14/04/2016 in 22:15
    Permalink

    Grandi!
    Io l ho comprato qualche mese fa e ancora non sono stato cane di vincere una partita!! Accidenta ai traditori e alle ferite da freddo. . .

    Rispondi
    • 15/04/2016 in 14:09
      Permalink

      Grazie Matteo!
      Ci sarà gloria anche per noi prima o poi 😉

      In bocca al lupo!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.